ORGOSOLO
e i suoi murales


Orgosolo sulla mappa

INTRODUZIONE


Orgosolo, e' un comune della provincia di Nuoro, in Barbagia, a circa 620 metri sul livello del mare. Il numero di abitanti si aggira a circa 4500.
Il territorio comunale, di forma grosso modo trapezoidale, si estende per circa 224 km2 e confina a nord con Nuoro e Oliena, a est con Dorgali e Urzulei, a sud con Talana e Villagrande Strisaili e a ovest con Fonni e Mamoiada.
Il villaggio attuale, di origine medioevale, e' famoso per la presenza dei suoi innumerevoli murales, che coprono una grandissima parte dei muri delle abitazioni.


I MURALES DI ORGOSOLO


Il primo murales fu realizzato nel 1969 da un gruppo di anarchici milanesi facenti parte di un gruppo chiamato "Dionisio". Il vero e proprio fenomeno muralistico comincio' , comunque nel paese nel 1975, quando il professor Francesco del Casino e i suoi alunni della scuola media di Orgosolo cominciarono a realizzare nuovi murales. In seguito si aggiunse il contributo di altri artisti fra i quali l' orgolese Pasquale Buesca.
La maggior parte dei murales di Orgosolo sono di carattere politico, sia locale, che internazionale. Attraverso i murales si narrano le fatiche, le denunce e le grandi conquiste della comunita' orgolese, passando da colorate descrizioni della vita quotidiana del paese alla raffigurazione di eventi e lotte politiche di respiro anche mondiale.



Un murale di Orgosolo Un murale di Orgosolo Un murale di Orgosolo


Un murale di Orgosolo

Caratteristica comune di molti murales di Orgosolo, e' lo stile cubista. A volte si ritrovano i codici espressivi dei muralisti messicani, come nel murale raffigurato qui' a lato.
Recentemente i murales si sono arricchiti di altri stili artistici, come per esempio il trompe l'oeil o il surrealismo.
Il linguaggio dei murales e' semplice, e spesso ci si avvale di didascalie, spesso in dialetto orgolese.
Purtroppo, nel corso degli anni molti murales sono andati danneggiati o scomparsi del tutto, in particolare a causa delle opere di ristrutturazione dei muri delle abitazione che li ospitavano. Fortunatamente alcuni murales sono stati restaurati, e nuovi ne vengono creati, in modo da mantenere viva questo patrimonio artistico e culturale.



FESTE E TRADIZIONI POPOLARI A ORGOSOLO


Caratteristica e' la festa di Sant' Antonio Abate, che si svolge il 16 ed il 17 Gennaio e culmina nell' accensione di diversi falo' attorno ai quali si balla.

Un murale di Orgosolo

La festa piu' sentita nel paese e' pero' "Nostra Sennora de Mesaustu", la Madonna dell' Assunta, il 15 Agosto. In tale occasione si svolge una interessante processione con piu' di 150 cavalli e con i bellissimi costumi tradizionali del paese. La statua della Madonna dormiente viene portata a spalla, durante la processione, per le vie del paese. La festa poi continua con "sa vardia", corsa con i cavalli, in cui i cavalieri si esibiscono in acrobazie equestri spesso molto rischiose.
La festa si sviluppa nell' arco di 9 giorni, dal 14 al 23 Agosto. L' ultimo giorno c'e' nuovamente una processione, stavolta notturna, a cui fanno parte, ancora una volta, cavalli, cavalieri, ed i costumi tradizionali (fonte Wikipedia). Nei giorni della festa si svolge anche un palio sull' altopiano di Pradu, a cui partecipano tanti cavalieri da varie parti della Sardegna.


Sa Candelaria


E' una tradizione orgolese che si svolte la mattina del 31 Dicembre. Per le strade di Orgosolo, durante questa giornata, e' un continuo via vai di bambini che , bussando di casa in casa chiedono, per l' appunto, "sa Candelaria". Ogni bambino ricevera' "su coccone", frutta, biscotti, un po' di denaro.


COSTUME TRADIZIONALE DI ORGOSOLO


Il costume di Orgosolo e' uno dei piu' belli di tutta la Sardegna. Le sue origini sono antichissime, ma l' abbigliamento tradizionale e' ancora oggi indossato in particolari occasioni come matrimoni e feste, oltre che, durante le piu' importanti feste del paese.
L' argomento "costume tradizionale" e' di per se molto vasto e, per chi fosse interessato, merita un' approfondimento a parte. Nella sezione seguente "approfondimenti" consigliamo alcuni siti da visitare dove, a nostro avviso, il lettore potra' trovare molte interessanti informazioni sul costume sardo in genere, e sul costume tradizionale di Orgosolo in particolare.


APPROFONDIMENTI


Il mirabile sito web della Regione Sardegna permette a chi fosse interessato, l' accesso, del tutto gratuito, dell' intero patrimonio culturale della regione. All' interno del sito e' possibile visionare qualunque contenuto, sia esso, testo, audio, video, o immagine relativo all' arte ed alla cultura dell' isola. Un primo link di fondamentale interesse, per qualunque approfondimento sulla Sardegna e' certamente, pertanto, la libreria digitale della regione Sardegna:


http://www.sardegnadigitallibrary.it

http://www.sardegnaturismo.it/itinerari/

Piu' in dettaglio, relativamente alla storia del banditismo a Orgosolo, consigliamo di leggere il bel libro di Franco Cagnetta, edito da Ilisso Edizioni dal titolo "Banditi a Orgosolo", consultabile gratuitamente sul sito "Digitallibrary" della regione sardegna al seguente link :


F. Cagnetta - Banditi a Orgosolo

Sul fenomeno del Banditismo segnaliamo anche un interessante documentario dell' istituto Luce del 1962 dal titolo "Parla un bandito - Inchiesta ad Orgosolo" che puo' essere visionato dalla biblioteca digitale della Regione Sardegna al seguente link :


Istituto Luce - Parla un bandito, Inchiesta ad Orgosolo - Documentario

Per quanto riguarda il fenomeno del muralismo ad Orgosolo, estremamente interessante e' il documentario televisivo di Laura Floris, consultable gratuitamente sulla biblioteca digitale della Regione Sardegna dal titolo "Pro Sardigna, Orgosolo", accessibile al seguente link :


Laura Floris - Pro Sardigna, Orgosolo - Documentario

Per quanto riguarda la tradizione dei costumi sardi, ed in particolare i costumi tradizionali di Orgosolo, segnaliamo l' interessante documentario di Fiorenzo Serra dal titolo "Realta' del Costume" dalla biblioteca digitale della Regione Sardegna, al seguente link:


Fiorenzo Serra - Realta' del Costume - Documentario

Sul costume sardo, segnaliamo un interessante volume dal titolo "Costumi" edito da Ilisso, consultabile gratuitamente sulla biblioteca digitale della Regione Sardegna al seguente link:


Costumi - Storia, linguaggio e prospettive del vestire in Sardegna - Ilisso Edizioni

Molto interessante e' inoltre la grande enciclopedia della Sardegna, scaricabile gratuitamente, in formato .pdf, dalla biblioteca digitale della regione Sardegna:


Grande enciclopedia della Sardegna

Per approfondimenti sul fenomeno del muralismo, a Orgosolo e non solo, segnaliamo il seguente sito web, molto fornito di approfondimenti e fotografie :


http://www.muralesinsardegna.net/

Anche il seguente sito web offre molte interessanti informazioni e notizie sul muralismo ad Orgosolo.


http://web.tiscali.it/animanga/muralismo.htm

Sui costumi tradizionali di Orgosolo segnaliamo questo interessantissimo sito web, con approfondimenti e molte fotografie.


http://web.tiscali.it/animanga/costume.htm

Il sito web del comune di Orgosolo offre interessanti informazioni turistiche per chi volesse visitare il paese:


http://www.comune.orgosolo.nu.it/




Se hai domande sugli itinerari del sito, se hai bisogno di un suggerimento per una visita in Sardegna, o se vuoi soggiornare in Sardegna per un periodo di vacanza, sul mare o nell' interno dell' isola contattaci al seguente indirizzo e-mail :


tanaunellavacanze@gmail.com